Catalfo, si lavora su bonus 600 euro per stagionali turismo

(Teleborsa) – Allargare il bonus da 600 euro per i mesi di marzo, aprile e maggio anche per gli stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali assunti con contratti a tempo determinato e che negli anni 2018 e 2019 hanno lavorato per almeno 30 giorni.

È l’obiettivo del provvedimento a cui il Ministero del Lavoro sta lavorando, secondo quanto annunciato dalla Ministra Catalfo sul suo profilo Facebook. La misura sarebbe al vaglio della Ragioneria generale dello Stato e della Corte dei Conti.

“Ieri, inoltre, la Corte dei Conti ha dato il via libera al decreto per il trasferimento delle risorse al Fondo degli Artigiani (248,6 milioni) e al Fondo per i lavoratori in somministrazione (195,3 milioni) – ha scritto la Ministra – In totale, circa 444 milioni di euro per il rafforzamento degli strumenti di sostegno al reddito nei confronti di categorie fondamentali per il tessuto produttivo del Paese”.

La Ministra ha difeso l’utilità del Reddito di Cittadinanza: “Nei giorni scorsi l’Istat ha certificato quanto il Reddito di Cittadinanza stia impattando a livello strutturale nella lotta alla povertà e alle disuguaglianze. I dati dimostrano, infatti, che nel 2019, in concomitanza con l’entrata in vigore di questa misura, la povertà assoluta è diminuita rispetto al 2018. È la prima volta che accade in 4 anni”.

E annuncia: “stiamo lavorando a una riforma organica degli ammortizzatori sociali che renda l’istituto più snello e più idoneo a rispondere tempestivamente alle esigenze di imprese e lavoratori. Un ruolo centrale in questo progetto sarà riservato al profilo della formazione e al potenziamento delle politiche attive del lavoro”.

“In questi giorni stiamo affrontando delle sfide cruciali per il nostro Paese. Nell’ambito degli incontri a Villa Pamphili, il Governo ha avviato un serio confronto con tutte le forze economiche, sociali e culturali per costruire un progetto unitario di rilancio dell’Italia – ha dichiarato la Ministra – Stiamo ascoltando le proposte presentate al tavolo con spirito di massima collaborazione e lungimiranza. In questo momento storico, è ancora più essenziale che sindacati, imprese, istituzioni lavorino fianco a fianco per consentire all’economia di uscire con forza dal momento di seria difficoltà causato dall’emergenza sanitaria”.

“Abbiamo di fronte una grande occasione – ha concluso nel suo post la Ministra – Le risorse europee daranno ossigeno ai progetti di rilancio che metteremo in campo. E il mio impegno come Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali è quello di porre in essere una riforma organica che metta al centro la produttività, l’occupazione e la lotta alle disuguaglianze“.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Catalfo, si lavora su bonus 600 euro per stagionali turismo