Catalfo, ripresa post Covid: priorità a salute e sicurezza sul posto di lavoro

(Teleborsa) – La dimensione sociale della ripresa dell’Europa dopo l’emergenza Coronavirus. È stato questo il tema della videoconferenza dei Ministri del Lavoro dell’Unione europea a cui ha preso parte anche la Ministra italiana Nunzia Catalfo: “ho voluto soffermarmi, in particolare, su un obiettivo che ritengo centrale in questa fase delicata per il nostro Paese e per l’Europa intera: la necessità di assicurare condizioni di salute e sicurezza sul posto di lavoro”.

“In tal senso, serve valorizzare innanzitutto l’esperienza dei protocolli che abbiamo sottoscritto con le parti sociali per condizioni di lavoro sicure e salubri in comparti quali l’industria, il commercio, i trasporti e l’intrattenimento – ha spiegato la Ministra in un post sulla sua pagina Facebook – Importanti sono state le misure a favore del lavoro agile, che hanno permesso a quasi 2 milioni di lavoratori del settore privato e all’80% dei lavoratori pubblici di ridurre i rischi da contagio lavorando da casa”.

“Diritto alla privacy e alla disconnessione (gia’ garantito in Italia ai ciclo-fattorini), l’adeguatezza dei carichi di lavoro, sono tutti fattori che devono essere presi seriamente in considerazione per far sì che il lavoro agile diventi una risorsa e non un fattore penalizzante per i lavoratori, soprattutto per le donne“, ha sottolineato Catalfo.

“il tavolo con le parti sociali già istituito prima della pandemia e che ho riconvocato per lunedì prossimo sta portando avanti un confronto costruttivo, in vista del necessario adeguamento delle norme nazionali. L’Unione Europea – ha concluso la Ministra del Lavoro – è chiamata a dare il suo prezioso contributo, con l’adozione di nuovi e rafforzati strumenti normativi validi per tutti gli Stati membri ed il sostegno ai programmi nazionali”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Catalfo, ripresa post Covid: priorità a salute e sicurezza sul posto ...