Catalfo, portare avanti riforma ammortizzatori

(Teleborsa) – “È urgente prorogare la cassa integrazione Covid-19 e il blocco dei licenziamenti. Da Ministro del Lavoro, avevo già predisposto le norme da inserire nel Decreto Ristori 5: ulteriori 8 settimane di CIGO e 26 settimane di cassa integrazione in deroga e assegno ordinario, queste ultime da utilizzare entro il 31 dicembre 2021, con contestuale proroga del blocco per la durata dei trattamenti di integrazione salariale”.

Lo scrive in una nota l’ex Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo sottolineando che “indicare una data fissa per la fine del blocco dei licenziamenti, come emerge da anticipazioni di stampa, è un’idea sbagliata. A mio avviso, vanno individuati periodi differenti sulla base di analisi puntuali delle diverse situazioni.

Dagli studi recentemente svolti da Ministero del Lavoro e Bankitalia – scrive ancora l’ex Ministro – “si evince come alcuni settori – per esempio servizi, commercio e turismo – siano ancora in forte sofferenza. È quindi necessario sostenere per più tempo i lavoratori e le imprese che operano in questi ambiti, dando loro la possibilità di ripartire”.

Nel frattempo, conclude Catalfo, “va fatta la riforma degli ammortizzatori sociali. Questa deve poggiare su 3 pilastri: universalismo, semplificazione e politiche attive del lavoro, senza dimenticare l’allargamento delle tutele ai lavoratori autonomi.
Sul documento messo a punto dalla commissione di esperti da me nominata nei mesi scorsi sono già state elaborate delle stime, agli atti del Ministero. Un lavoro che reputo sia necessario riprendere e portare avanti”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Catalfo, portare avanti riforma ammortizzatori