Castelli: paradisi fiscali in Europa creano storture, problema da affrontare subito

(Teleborsa) – In Europa ci sono paradisi fiscali, occorre affrontare il tema quanto prima con gli altri paesi membri. L’attacco arriva direttamente dalla Vice Ministra dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, con un post su Facebook: “in Europa ci sono dei paradisi fiscali, anche se ogni tanto alcuni stati si dimenticano di far parte di questa ‘categoria’. Il tema che, quanto prima, dovremo affrontare a livello europeo è quello delle politiche fiscali attuate da ciascuno dei Paesi dell’Unione. È chiaro che differenti politiche fiscali, quando il mercato è unico, portano a delle ‘storture” che privilegiano alcuni Paesi e ne penalizzano altri“.

“Stando ad alcuni studi, sarebbero circa 23 i miliardi di euro di profitti, realizzati nel nostro Paese, spostati in stati con una tassazione più favorevole. Il risultato è una perdita di gettito per il Fisco italiano di circa 7 miliardi di euro – spiega la Viceministra Castelli – un’Europa che giustamente denuncia la presenza di paradisi fiscali in giro per il mondo, non può permettere che questo meccanismo venga replicato all’interno dell’Unione concedendo, di fatto, vantaggi per alcuni Stati e svantaggi per altri”. Infine, un affondo nemmeno troppo velato ai Paesi Bassi che si sono opposti fermamente alla linea dei paesi mediterranei sulle misure economiche europee di contrasto al Coronavirus: “Un tema, questo, mai come oggi, attualissimo, viste anche le resistenze da parte di alcuni Stati sull’emissione di bond europei, indispensabili per far fronte all’attuale emergenza”.

E dalla Castelli arriva una nuova chiusura al Meccanismo Salva Stati: “per me non è lo strumento giusto. Quindi NO MES”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Castelli: paradisi fiscali in Europa creano storture, problema da affr...