CasaPound, Corte dei Conti: “Danno erariale da 4,6 milioni per immobile abusivo”

(Teleborsa) – Un danno all’erario di 4,6 milioni di euro per aver occupato abusivamente per anni uno stabile nel centro di Roma. La Corte dei Conti ha chiuso le indagini sull’occupazione abusiva del palazzo al civico 8 di via Napoleone III da parte di CasaPound, stabilendo un danno milionario per gli oltre 15 anni di appropriazione di un’intera palazzina da parte del movimento neofascista.

Secondo i magistrati contabili, “l’occupazione ‘sine titulo’ dell’immobile da parte di Casapound e degli altri occupanti ha determinato una perdita economica per le finanze pubbliche e comunque una lesione al patrimonio immobiliare pubblico, dato che il cespite non è stato proficuamente utilizzato per oltre 15 anni”.

“Tale danno – prosegue la Corte dei Conti – va imputato a titolo di responsabilità gravemente colposa, all’inerzia dei direttori ‘pro tempore’ della direzione Roma Capitale dell’Agenzia del Demanio e ai dirigenti competenti ‘pro tempore’ del Miur per non aver agito”.

Nove i dirigenti del Demanio e del Miur, proprietario dell’immobile all’Esquilino, chiamati a saldare il danno di quello che i magistrati contabili hanno definito un “esproprio al contrario”, sottolineando che CasaPound, occupando abusivamente l’intero palazzo per ospitare 20 famiglie, ha privato la città di Roma e lo Stato italiano di un bene pubblico.

“Mi aspetto un segnale forte”, ha dichiarato la sindaca della Capitale Virginia Raggi. “Quando arriverà il momento (dello sfratto ndr) Roma Capitale metterà a disposizione la Polizia locale e il sistema dell’accoglienza”.

Al momento non si registrano reazioni da parte del Viminale e del ministro dell’Interno Matteo Salvini: a quanto risulta, lo stabile non è nella lista degli sgomberi in assenza di una denuncia che ora potrebbe arrivare da parte del Mef, dato che è stato certificato il danno erariale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

CasaPound, Corte dei Conti: “Danno erariale da 4,6 milioni per i...