Carta d’identità: va aggiornata in caso di cambio di professione?

Nel caso in cui il possessore di una carta d'identità cambi professione, si deve richiedere al comune l'aggiornamento della carta? Se no, il comune può comunque aggiornarla?

La carta d’identità è un documento di risconoscimento che contiene tutte le nostre informazioni personali (nome, cognome, data di nascita, segni particolari , stato civile, residenza, fotografia ecc.), l’utilità di questo documento è appunto il riconoscimento della persona qualora dovesse avviare delle pratiche o il semplice riconoscimento per qualsiasi azione. In Italia la carta d’identità è il documento di identificazione principale (può essere sostituito anche dalla patente) e se autenticata (per i maggiorenni bisogna compilare un documento dove si afferma che il il soggetto si trova in condizioni di poter avere la carta d’identità per l’espatrio, invece per i minorenni la procedura è diversa, infatti sotto al documento di richiesta dell’espatrio, entrambi i genitori o tutori devono apporre la propria firma) può essere usata anche per l’espatrio nell’Unione Europa. Può essere rilasciata fin dalla nascita ed ha una validità specifica che dipende dall’età di chi la richiede.

Se il possessore della carta ha da 1 anno a 3 anni, la sua carta d’identità scandrà dopo 3 anni, invece se avrà un’età compresa tra i 3 anni e i 18 anni, scadrà dopo 5 anni, infine per chi ha un’età maggiore di 18 anni scadrà dopo 10 anni, nel giorno del suo compleanno. Inoltre l’ultima novità riguardante la carta d’identità, è la nascita della carta d’identità elettronica . La carta d’identità elettronica è un progetto non ancora concluso che porterà a digitalizzare il documento d’identità.

Nel caso in cui si cambi professione, bisogna cambiarla?
Qualora il possessore della carta d’identità cambi professione, non è necessario il cambiamento della carta d’identità , perchè la professione non va a complicare il riconoscimento della persona in questione. Infine se va a mutare qualsiasi altra informazione contenente nella carta d’identità, comunque bisognerà aspettare la scadenza per poter aggiornarla , perchè anche se si cambia ad esempio residenza o stato civile, comunque non si va a complicare il riconoscimento della persona.

Il rinnovo della carta d’identità deve essere richiesto dal possessore a partire dal 180° giorno prima della scadenza e al momento della sostituzione bisogna dare al comune le nuove informazioni (se mutate), 3 fototessere e il vecchio documento d’identità, se il documento restituito è particolarmente logorato, il rilascio del nuovo documento deve avvenire con la presenza di due testimoni.

Carta d’identità: va aggiornata in caso di cambio di profe...