Carraro, famiglia lancia OPA per lasciare Piazza Affari

(Teleborsa) – La famiglia Carraro ha comunicato che lancerà un’OPA sulla omonima società, quotata sul mercato MTA di Borsa Italiana, finalizzata al delisting da Piazza Affari. A seguito della notizia, il titolo scambia in positivo, con un rialzo dell’1,90% sui valori precedenti.

La società, attiva nel settore dei sistemi di trasmissione per veicoli off-highway e trattori specializzati, ha chiuso il 2020 con una perdita di 3,3 milioni di euro in peggioramento rispetto all’utile per 8,1 milioni del 2019.

Fly, newco controllata indirettamente da Enrico e Tomaso Carraro, promuoverà un’offerta pubblica di acquisto volontaria finalizzata ad acquisire la totalità delle azioni ordinarie di Carraro – dedotta la partecipazione di maggioranza e le azioni proprie – pari a 21.331.916 azioni, rappresentative del 26,76% del capitale. L’offerta riconoscerà un corrispettivo di a 2,4 euro per azione, con un premio dell’1,27 % circa rispetto al prezzo ufficiale di chiusura delle azioni registrato il 26 marzo.

L’offerente ritiene “che la quotazione in Borsa di Carraro non abbia permesso di valorizzare adeguatamente il gruppo a cui fa capo Carraro” e, pertanto, “valuta necessario procedere a una sua riorganizzazione, finalizzata all’ulteriore rafforzamento, operazione più facilmente perseguibile nello status di non quotata”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Carraro, famiglia lancia OPA per lasciare Piazza Affari