Carige, raggiunto accordo finale con Gruppo Messina

(Teleborsa) – E’ stato raggiunto l’accordo fra Banca Carige e le altre banche interessate e il Gruppo Messina sui crediti vantati dal sistema bancario. L’intesa approvata dal Consiglio di Amministrazione di Carige di giovedì 20 dicembre e dai Consigli delle Società del Gruppo Messina, riunitesi giovedì 20 dicembre, prevede un rimborso graduale del capitale all’interno di un piano basato sull’attesa ripresa del mercato, dei relativi margini operativi della compagnia di navigazione e delle attività correlate che fanno capo al Gruppo genovese.

In base all’intesa, ratificata anche dalle altre banche coinvolte, la Messina promuoverà un aumento di capitale che consentirà a Msc di entrare in possesso del 49% delle azioni. Il credito di circa 450 milioni di euro vantato dalla banca guidata da Fabio Innocenzi sarà rimborsato entro il 2032.

In contemporanea i soci del Gruppo Messina si sono impegnati ad attuare un aumento di capitale attraverso l’immissione di nuove risorse finanziarie e l’ingresso del Gruppo MSC che fa capo alla famiglia Aponte.

Inoltre, Banca Carige conferma di aver raggiunto un accordo con Chenavari per procedere al closing della cessione dell’80,1% delle azioni di Creditis a Chenavari entro il 28 marzo 2019 e alla stipula di un contratto di distribuzione di lungo termine con Creditis.

Chenavari ha ricevuto l’autorizzazione dalla Banca d’Italia il 3 ottobre 2018 e le parti sono addivenute ad un accordo sui rimanenti punti aperti.

La banca genovese ha poi nominato Fabio Massimo Genovese Chief Financial Officer. Il nuovo manager entrerà in Banca Carige il prossimo mese di gennaio. Genovese subentra al CFO uscente Andrea Soro, che ha deciso di perseguire nuove opportunità professionali.

Ottima la chiusura del titolo Banca Carige a Piazza Affari: +6,67%.

Carige, raggiunto accordo finale con Gruppo Messina