Carburanti, no dell’Unione petrolifera all’aumento del Diesel

(Teleborsa) – L’Unione petrolifera, associazione che riunisce le principali aziende operanti in Italia nel settore della raffinazione e distribuzione di carburanti, dice no all’aumento dell’accisa sui Diesel per livellarla con quella della benzina. Nel corso dell’assemblea annuale, il presidente dell’Unione petrolifera Claudio Spinaci ha dichiarato che “il gasolio è il carburante che più incide sulla competitività del Paesi. Sarebbe un colpo importantissimo aumentare il gasolio e parificarlo alla benzina, quando già abbiamo l’accisa più alta d’Europa”.

Spinaci si è poi concentrato sul tema fatturazione elettronica, per il quale in settimana era stato indetto un sciopero poi revocato. Secondo il presidente “le compagnie petrolifere italiane sono pronte da subito alla fatturazione elettronica e se il governo vuole venire incontro ai gestori si limiti ad un avvio più morbido sulla sola fatturazione al consumatore finale. Vogliamo combattere veramente l’illegalità e siamo pronti a pagare il prezzo”. 

Carburanti, no dell’Unione petrolifera all’aumento del&nbs...