Capone (UGL): turismo in ginocchio, accelerare per rilancio settore

(Teleborsa) – “Il turismo è di gran lunga il settore più colpito dagli effetti della pandemia, la stagione estiva è alle porte e si prevede una catastrofe occupazionale”. Lo ha detto Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito alle misure necessarie per rilanciare il settore del turismo.

In questo momento – prosegue – le attività sono ferme e i nostri lavoratori sono in attesa di risposte. Stiamo parlando di un comparto che da solo vale oltre il 12% del PIL, generando un valore di oltre 250 miliardi di euro. Finora le misure adottate dal Governo appaiono vaghe, poco trasparenti e non all’altezza della situazione drammatica che stiamo attraversando. A tal fine, è necessario avviare un ‘piano Marshall’ straordinario di investimenti a sostegno di un asset fondamentale per l’economia italiana, somministrando maggiore liquidità alle imprese e ai lavoratori che hanno perso il lavoro”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Capone (UGL): turismo in ginocchio, accelerare per rilancio settore