Capodanno, in 250 mila a tavola negli agriturismi. Molti i giovani

(Teleborsa) – Trascorso il Natale si guarda ora al Capodanno. Sono previsti in oltre 250 mila gli ospiti a tavola la sera del 31 dicembre e “a Mezzogiorno” del 1 gennaio 2019 che festeggeranno l’Anno nuovo negli agriturismi italiani spinti dalla tendenza a ricercare il “ticket buona tavola- tranquillità” lontano dalle preoccupazioni e dal caos delle città. E’ quanto stima Coldiretti sulla base delle indicazioni ottenute da una attenta ricerca che ha interessato tutte le regioni del Paese.

La scelta di un Capodanno tranquillo allietato da cibi genuini e dal costo contenuto vede sempre più interessati quella sempre più consistente parte di giovani che preferisce non esser coinvolta da chiassose feste in piazza e da lunghe serate nelle discoteche. La riscoperta della natura, ma soprattutto della voglia di stare insieme per comunicare, che il silenzio della campagna a tavola certamente favorisce, sembra essere dunque apprezzata anche dalle giovani generazioni che spesso in piccoli gruppi di amici scelgono appunto gli agriturismi per trascorrere la notte di San Silvestro.

Nel 2018 sono stati circa 13 milioni gli italiani che hanno scelto di soggiornare in queste sempre più diffuse e apprezzate strutture. “In Italia sono presenti 23.406 aziende agrituristiche autorizzate – ricorda Coldiretti – con una tendenza a differenziare le tipologie di “sistemazione” offerte con pacchetti integrati: 8.225 aziende svolgono sia alloggio sia ristorazione, 10.757 offrono oltre all’alloggio altri svaghi agrituristici e 1.987 propongono tutte le quattro tipologie agrituristiche, ovvero alloggio, ristorazione, degustazioni e altre attività.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Capodanno, in 250 mila a tavola negli agriturismi. Molti i giovan...