Campari in fondo al FTSE MIB

(Teleborsa) – Ancora pressione su Campari, che perde terreno, mostrando una discesa del 3,52%, dopo i cali della vigilia e nonostante l’annuncio di risultati in crescita nel 2017.

Alcuni broker hanno tagliato il target price. In particolare, Kepler Cheuvreux ha ridotto il prezzo obiettivo a 6,2 euro confermando il giudizio sul titolo a “hold”. Gli esperti di RBC Capital hanno portato il target a 6,8 euro con raccomandazione “outperform”. Attualmente le azioni quotano a 5,89 euro. Goldman Sachs ha, invece, alzato l’obiettivo di prezzo a 6,1 euro con valutazione “sell”.

L’andamento dell’azienda attiva nel settore beverage nella settimana, rispetto al FTSE MIB, rileva una minore forza relativa del titolo, che potrebbe diventare preda dei venditori pronti ad approfittare di potenziali debolezze.

Il contesto tecnico generale evidenzia implicazioni ribassiste in via di rafforzamento per Campari, con sollecitazioni negative tali da forzare i livelli verso l’area di supporto stimata a 5,763 Euro. Contrariamente alle attese, invece, sollecitazioni rialziste potrebbero spingere i prezzi fino a quota 6,063 dove staziona un importante livello di resistenza. Il dominio dei ribassisti alimenta attese negative per la prossima sessione con target potenziale posto a quota 5,642.

Campari in fondo al FTSE MIB