Campari Group acquisisce Bisquit Cognac

(Teleborsa) – Bisquit Dubouché et Cie finisce nelle mani di Campari. La società italiana che opera nel settore del beverage di marca, ha annunciato la firma di un accordo per acquisire il produttore di cognac con sede nel cuore della città francese di Cognac, dal gruppo sudafricano Distell

Il corrispettivo totale dell’operazione (Enterprise Value) è pari a 52,5 milioni di euro, salvi i consueti meccanismi di aggiustamento prezzo. Il business acquisito include le giacenze, in particolare maturing stock valutato pari a circa 33 milioni, i marchi, oltre agli impianti produttivi, quali i magazzini per l’invecchiamento, le cantine di miscelazione e le linee di imbottigliamento.

Il closing dell’operazione è previsto durante il primo trimestre 2018.

Fondato nel 1819 da Alexandre Bisquit, il marchio Bisquit Cognac è rinomato per la sua eccellenza e luxuriousness, grazie a un processo di distillazione unico che permette una migliore concentrazione per aroma e morbidezza. L’offerta del brand include una gamma di cognac classici, quali Bisquit V.S. Classique, Bisquit V.S.O.P., Bisquit Prestige e Bisquit X.O., oltre a collezioni speciali ed edizioni limitate, con caratteristiche di artigianalità e qualità uniche.

Con riferimento al brand Bisquit Cognac, si prevede un livello di vendite pro-forma stimato pari a circa 9 milioni nell’anno 2018. I mercati principali per la marca sono Sud Africa, Belgio, duty free e Svizzera.

Campari, inoltre, ha perfezionato la cessione del business Lemonsoda. Con riferimento all’accordo siglato da Campari Group per la vendita del business Lemonsoda a Royal Unibrew A/S, come annunciato il 4 ottobre 2017, stati stati a oggi, 20 dicembre 2017, soddisfatti i requisiti per la cessione e il perfezionamento della transazione è atteso per il 2 gennaio 2018.

Frazionale la risalita del titolo a Piazza Affari: +0,46%.

Campari Group acquisisce Bisquit Cognac