Cambi, dollaro più debole su tensioni geopolitiche e incertezze economia

(Teleborsa) – Il dollaro continua a deprezzarsi sui mercati valutari, favorendo l’euro, che è risalito a 1,0972 USD (+0,34%), rispetto ad un massimi di giornata raggiunto a quota 1,099.

A deprimere il biglietto verde, che perde anche contro le altre principali valute mondiali concorrono vari fattori: le tensioni geopolitiche alimentate dai test missilistici della Corea del Nord e le incertezze legate all’economia, dopo i dati deludenti dei consumi pubblicati venerdì scorso.

Il dollar index, che rappresenta l’andamento della valuta statunitense contro un paniere di valute, cede lo 0,18% a 98,87 punti.

Cambi, dollaro più debole su tensioni geopolitiche e incertezze ...