Calo per il comparto finanziario in Italia (-0,99%)

(Teleborsa) – Calo per il settore finanziario italiano che segue la scia dell’andamento in frazionale diminuzione dell’indice EURO STOXX.

Il FTSE Italia Financials scivola a quota 12.275,61 di 122,34 punti rispetto alla chiusura precedente. Andamento fiacco per l’indice che include i titoli europei a grande, media e bassa capitalizzazione che si mostra in leggero calo sulla chiusura precedente a quota 370,46, dopo che in principio era 371,92.

Tra le Blue Chip di Piazza Affari dell’indice finanziario, retrocede Unipol, con un ribasso dell’1,70%.

Calo deciso per Unicredit, che segna un -1,59%.

Sotto pressione Exor, con un forte ribasso dell’1,56%.

Tra le azioni del Ftse MidCap, pressione su Banca Ifis, che tratta con una perdita dell’1,57%.

Soffre Banca MPS, che evidenzia una perdita dell’1,47%.

Preda dei venditori Cattolica Assicurazioni, con un decremento dell’1,08%.

Tra le società meno capitalizzate di Piazza Affari, retrocede molto Gabetti, che esibisce una variazione percentuale negativa del 2,37%.

In caduta libera Lventure Group, che affonda del 2,21%.

Si concentrano le vendite su Conafi, che soffre un calo dell’1,79%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Calo per il comparto finanziario in Italia (-0,99%)