Cairo vede scendere l’utile nel semestre. L’editore in RCS per l’ingresso nel Board

(Teleborsa) – Cairo Communication ha chiuso il primo semestre con un utile netto in calo a 4 milioni di euro rispetto ai 5,5 milioni del primo semestre 2015. Ricavi sostanzialmente stabili a 133,5 milioni di euro ed EBITDA in calo a 7,9 milioni. La7 ha conseguito un risultato positivo di circa 47 mila euro, tornando a generare utili dopo il rosso di 1,5 milioni accusato nel 2015.

Questi in sintesi i risultati pubblicati dal gruppo editoriale fondato da Urbano Cairo, che oggi si afferma anche come il maggior azionista di RCS Mediagroup, la società che controlla il Corriere della Sera e che il gruppo Cairo intende integrare.

Incerte le prospettive per il 2016, dato che eventi economici imprevisti potrebbero condizionare i target illustrati in occasione del progetto di integrazione con RCS, di cui il gruppo detiene il 59,7% del capitale post OPAS. 

Urbano Cairo stasera è stato visto entrare nella sede di RCS, dove è in corso il CdA, ed ha dichiarato “adesso vado ad accettare la nomina di consigliere”. L’editore ha infatti chiesto l’integrale rinnovo del Board, per far entrare i suoi rappresentanti. A quanto pare potrebbe dimettersi anche l’Ad di RCS, Laura Cioli.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Cairo vede scendere l’utile nel semestre. L’editore in RCS...