Buzzi Unicem, fatturato stabile 9 mesi consente miglioramento view

(Teleborsa) – Buzzi Unicem chiude i primi nove mesi dell’anno con una sostanziale tenuta del fatturato, a dispetto del contesto difficile creato dalla pandemia, che ha colpito con diversa intensità le aree geografiche del Gruppo.

Le vendite di cemento e clinker del gruppo, nei primi nove mesi del 2020, si sono attestate a 21,7 milioni di tonnellate, in diminuzione del 1,8% rispetto al precedente esercizio. Le vendite di calcestruzzo preconfezionato hanno fatto rilevare una contrazione del 4,9%, attestandosi a quota 8.7 milioni di metri cubi.

Il fatturato consolidato è stato pari a 2.408 milioni sostanzialmente stabile (-0,6%) rispetto i 2.423,6 milioni del 2019, compreso
un effetto cambio sfavorevole di 21,6 milioni. A perimetro e cambi costanti, il fatturato sarebbe diminuito di 0,3%

L’indebitamento finanziario netto al 30 settembre 2020 ammonta a 281,7 milioni, in riduzione di 286,1 milioni rispetto a fine dicembre 2019. Sul dato hanno inciso investimenti complessivi per 197,9 milioni (260,8 milioni il corrispondente valore nel 2019),

Quanto all’outlook, il management ritiene che il margine operativo lordo ricorrente dell’intero esercizio sarà migliore di quello ipotizzato nelle indicazioni già fornite in precedenza al mercato e possa attestarsi vicino al livello raggiunto nel 2019.

(Foto: © sergwsq / 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Buzzi Unicem, fatturato stabile 9 mesi consente miglioramento view