Buongiorno dalla Borsa 10 settembre 2019

(Teleborsa) – Nessuna variazione significativa in chiusura per il listino USA, con il Dow Jones che si attesta sui valori della vigilia a 26.835,51 punti; al contrario, depressa nel finale il Nasdaq 100, che chiude sotto i livelli della vigilia a 7.832,4 punti. Poco sopra la parità il Nikkei 225 (+0,35%), come l’indice cinese (1,82%).

Piazza Affari non si sposta dai valori della sessione precedente, in linea con i principali mercati di Eurolandia. Nulla di fatto per Francoforte, che passa di mano sulla parità; si muove sotto la parità Londra, evidenziando un decremento dello 0,33%; incolore Parigi, che non registra variazioni significative, rispetto alla seduta precedente.

Il settore utility, con il suo -0,95%, si attesta come peggiore del mercato. Debole la giornata per Enel, che passa di mano con un calo dello 0,99%.

In Cina, annunciati i Prezzi al Consumo, pari a 2,8%. Si attende stamattina dal Regno Unito la diffusione del Tasso di Disoccupazione e delle Richieste dei Sussidi di Disoccupazione. I mercati sono in attesa della Produzione industriale dell’Italia, in previsione sempre stamattina.

Buongiorno dalla Borsa 10 settembre 2019