BTP Futura, primo giorno di collocamento: ordini oltre 2,5 miliardi

(Teleborsa) – Nel primo giorno di collocamento il nuovo BTP Futura ha superato la soglia dei 2,5 miliardi di ordini.

Il titolo, destinato alle spese per fronteggiare la crisi economica in atto dovuta al Covid-19, sarà in offerta fino a venerdì prossimo salvo chiusura anticipata dopo il terzo giorno. Sarà prenotabile direttamente sul mercato MOT gestito da Borsa Italiana, per coloro che hanno l’home banking e la possibilità di effettuare trading online, ma anche presso la propria banca ed alla posta utilizzando i canali di consulenza predisposti.

A pochi minuti dall’apertura, la domanda è partita con 95 milioni di euro, sfondando poi in chiusura la soglia dei due miliardi e mezzo di richieste a quota 2,506.

La seconda emissione, che segue quella di luglio, ha una durata inferiore, 8 anni anziché 10 come la prima emissione, ed offre tassi mediamente superiori a quelli dei titoli di pari scadenza quotati sul mercato. Il MEF ha annunciato venerdì scorso la serie dei tassi minimi praticati (quello definitivo si conoscerà alla fine del collocamento), dal momento che questo titolo segue una logica step-up, cioè prevede tassi d’interesse sono crescenti nel tempo.

L’obbligazione avrà una durata di 8 anni con scadenza il 17/11/2028.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BTP Futura, primo giorno di collocamento: ordini oltre 2,5 miliardi