Bruxelles: vertice straordinario UE su Libia, Iran e Iraq

(Teleborsa) – A Bruxelles si discute della delicata situazione in Iran e Iraq e in Libia nel corso del Consiglio Affari Esteri straordinario dell’UE, deciso dall’Alto Rappresentante per la Politica estera e di Sicurezza comune, Josep Borrell. Per l’Italia è presente il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

L’anno è cominciato in modo un po’ complicato, la situazione è molto preoccupante”, ha detto Borrell ai giornalisti al suo arrivo al Consiglio, da lui convocato, ha spiegato, “per avere una discussione strategica sui recenti sviluppi in Iran e Iraq, e anche in Libia”.
“Cominceremo con la Libia – ha spiegato l’Alto Rappresentante -, con l’inviato speciale dell’Onu Ghassan Salamè che è venuto a Bruxelles. Dobbiamo informare gli Stati membri su tutti i contatti che abbiamo avuto in questi giorni, con tutti, sulla Libia, compresi Salamè e i Ministri degli Esteri turco e russo”.

“Promuoviamo un cessate il fuoco efficace e un embargo sulle armi”, seguito da “un processo politico sotto l’egida delle Nazioni Unite”: a chiederlo il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, arrivando al Consiglio a Bruxelles.Intanto, il Generale Haftar, che ieri ha respinto la tregua proposta da Turchia e Russia, continua ad avanzare.

“Sulla questione Iran – ha aggiunto Borrell – abbiamo invitato il Segretario Generale della Nato Jens Stoltenberg, e io riferirò agli Stati membri sui miei contatti con il Segretario di Stato Usa Pompeo, con il Ministro degli Esteri iraniano Zarif, con il Primo ministro dell’Iraq, in modo da avere un’ampia analisi della situazione”.

“Dopo questa discussione, che spero duri tre o quattro ore, vi informerò sui risultati, sulle conclusioni e sui passi da compiere”, ha concluso Borrell, parlando ai media presenti.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bruxelles: vertice straordinario UE su Libia, Iran e Iraq