Bruxelles: sì a intesa tra Grecia e TAP per il nuovo gasdotto

(Teleborsa) – Via libera da parte della Commissione Europea all’accordo tra il Governo e le autorità greche e la Trans Adriatic Pipeline che secondo Bruxelles è in linea con le regole comunitarie sugli aiuti di Stato.

La Commissione europea ha trovato che l’accordo tra il Governo  greco e la Trans Adriatic Pipeline sia  linea con le regole comunitarie sugli aiuti di Stato.

“Il progetto – spiega Bruxelles-  migliorerà la sicurezza e la diversità dell’approvvigionamento energetico dell’UE senza falsare indebitamente la concorrenza nel mercato unico e  anche se il TAP avrà un regime fiscale specifico per 25 anni dall’inizio delle operazioni commerciali, bisogna considerare che il progetto contribuirà all’ulteriore diversificazione delle fonti di approvvigionamento energetico europeo, porterà il gas dalla regione del Mar Caspio e, potenzialmente, del Medio Oriente verso l’UE. Inoltre, la concorrenza sul mercato europeo del gas sarà aumentata grazie ai volumi supplementari di gas e la nuova rotta di approvvigionamento. La costruzione del gasdotto richiederà un notevole investimento iniziale per diversi anni prima che generi eventuali entrate”. per queste ragioni Bruxelles ha concluso che non si tratta di aiuto di stato.

Il progetto sarà finanziato interamente da investimenti privati e genererà ricavi nella sua parte greca solo dalle tariffe pagate dai clienti di spedizione gas sul gasdotto. La Commissione ha concluso che il progetto sarebbe improbabile da realizzare in assenza dell’aiuto che si esplica sotto forma di un regime fiscale specifico che, a seconda se le aliquote fiscali aumentino o diminuiscano, porterà la TAP a pagare più o meno tasse; in particolare il sistema è dotato di un meccanismo di regolazione che limita il massimo beneficio per la TAP.  Se l’aliquota applicabile equivalente greca dovesse salire o scendere oltre il 20%, entrerà in vigore un meccanismo di aggiustamento per ricalcolare il contributo che TAP dovrà versare. 

“Il gasdotto Tap porterà nuovo gas alla UE e incrementerà la sicurezza delle forniture di energia per il Sudest Europa”, E’ questo il commento del commissario UE alla Concorrenza, Margrethe Vestager, mentre Maroš Šefcovic, vicepresidente responsabile per Union Energy,  ha detto che “l’approvazione di oggi dell’accordo TAP è un passo importante verso il completamento del Corridoio meridionale del gas.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Bruxelles: sì a intesa tra Grecia e TAP per il nuovo gasdotto