Bruxelles dice sì alla Francia: maggiore flessibilità per la sicurezza

(Teleborsa) – Il presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, apre una porta alla Francia e a questi Paesi membri dell’UE che più hanno a che fare con il terrorismo.
Il numero uno di Bruxelles ha accolto la richiesta di Parigi di concedere maggiore flessibilità di bilancio per le spese sostenute per la sicurezza, dopo gli attacchi terroristici di venerdì nella capitale francese. 
“Considero che i mezzi supplementari non debbano avere lo stesso trattamento, nel Patto di stabilità, che ci sta per le spese ordinarie. A spese straordinarie risposta straordinaria”, ha precisato Juncker.

Il premier italiano Matteo Renzi ha giudicato questa scelta “un fatto positivo, giusto e sacrosanto, sarebbe assurdo il contrario”. In un’intervista a Sky il presidente del Consiglio ha poi aggiunto: “quel che vale per la Francia vale anche per l’Italia”.

Bruxelles dice sì alla Francia: maggiore flessibilità per la si...