Bruxelles: Conferenza di Parigi opportunità storica per evitare cambiamenti climatici

(Teleborsa) – “Per prevenire le conseguenze peggiori dei cambiamenti climatici, l’aumento della temperatura media globale deve essere mantenuto al di sotto di 2 ºC rispetto ai livelli preindustriali”. E’ questa la posizione dell’UE in vista della Conferenza di Parigi sul clima che si terrà dal 30 novembre all’11 dicembre prossimi. .

Il nuovo accordo che ci si aspetta di firmare a Parigi, durante la conferenza sul Clima “deve essere un chiaro segnale della volontà dei governi di ridurre le emissioni in misura sufficiente a mantenere, da qui alla fine del secolo, l’aumento della temperatura al di sotto del limite concordato”, ha spiegato l’UE.

Per l’UE un accordo credibile presuppone: “una visione globale per un obiettivo a lungo termine, che funga da segnale per le parti interessate, tra cui le imprese, gli investitori e il pubblico, della volontà di passare a un’economia a basse emissioni di carbonio e un meccanismo per valutare periodicamente e rafforzare l’ambizione collettiva. Un solido sistema di trasparenza e responsabilità affinché le parti e i soggetti interessati possano ragionevolmente sperare che le promesse saranno mantenute”.

La Commissione europea ha ribadito quanto sia importante raggiungere un accordo mondiale equo, ambizioso e giuridicamente vincolante alla conferenza di Parigi e l’Unione europea si adopererà per raggiungere un accordo globale, duraturo e dinamico che consenta di accelerare la transizione globale verso economie a basse emissioni di carbonio e resilienti ai cambiamenti climatici. “Ciò permetterà non solo di limitare i cambiamenti climatici e rafforzare l’impegno delle società per adattarsi agli impatti di questi mutamenti, ma anche di sostenere la crescita economica e lo sviluppo sostenibile a lungo termine nell’UE e a livello mondiale”, spiega la Commissione.

Bruxelles: Conferenza di Parigi opportunità storica per evitare cambi...