Bruxelles è blindata ma la “mente” degli attentati di Parigi sfugge ancora

(Teleborsa) – Non si ferma la scia della paura, che lo scorso weekend ha investito anche Bruxelles, dove è scattato un maxi blitz per neutralizzare una cellula jihadista ed evitare una nuova tragedia come quella degli attentati di Parigi. 

La mente degli attentati nella capitale francese, Salah Adbesalam, più volte sfuggito alla polizia, è stato intercettato dagli 007 in prossimità di Liegi, ma ancora una volta è riuscito a sfuggire in auto, una BMW, sull’autostrada E40 verso il confine con la Germania. 

Bruxelles però resta letteralmente blindata e l’allerta è ai massimi livelli (il livello 4 che è il più alto e segnala un concreto rischio attentati), dopo una maxi operazione scattata  ieri in diversi quartieri della città, che ha portato all’arresto di 16 persone. Il blitz condotto dalle forze speciali era iniziato ieri pomeriggio, in una Bruxelles deserta, dopo che il Premier aveva confermato che l’allerta resta ai massimi livelli.

Nonostante questi arresti e la fuga dell’attentatore di Parigi, le autorità del Belgio si mostrano ancora molto preoccupate e non hanno voluto fornire molti dettagli sull’operazione e sulle indagini, ritenendo la minaccia ancora “seria ed imminente”. La capitale del Belgio resta dunque blindata e oggi resteranno chiusi uffici pubblici, scuole, metro e qualsiasi altro servizio pubblico.

Bruxelles è blindata ma la “mente” degli attentati ...