Bruxelles accende un faro su nozze Halliburton e Baker Hughes

(Teleborsa) – Fari puntati della Commissione europea  sul progetto di acquisizione di Baker Hughes ,da parte della rivale Halliburton .

Il deal annunciato a novembre 2014, per quasi 35 miliardi di dollari, secondo Bruxelles potrebbe ostacolare la concorrenza effettiva in violazione del regolamento sulle concentrazioni.

“La Commissione deve guardare da vicino questo progetto di acquisizione per assicurarsi che non riduca la scelta o spinga verso l’alto i prezzi per i servizi di petrolio e gas e produzione nell’UE. La produzione di petrolio e gas nell’UE costituisce infatti un elemento importante della nostra strategia dell’Union Energy e deve garantire la sicurezza dell’approvvigionamento”. E’ quanto ha dichiarato da Margrethe Vestager, Commissario UE responsabile della politica di concorrenza.

L’acquisizione che metterebbe insieme i due più grandi fornitori di servizi nei giacimento di petrolio, potrebbe eliminare il terzo grande Schlumberger , spiega la Commissione UE che precisa inoltre come l’avvio di un’indagine approfondita non pregiudica il risultato finale dell’indagine.

La Commissione dispone ora di 90 giorni lavorativi, fino al 26 maggio 2016, a prendere una decisione definitiva.

Bruxelles accende un faro su nozze Halliburton e Baker Hughes