British Petroleum, la trimestrale si rivela migliore delle attese

(Teleborsa) – Tempi duri per British Petroleum (BP), che ha registrato due trimestri consecutivi in rosso sul crollo del prezzo del greggio ai livelli minimi degli ultimi 13 anni. 

Il gigante inglese ha chiuso i primi tre mesi dell’anno con una perdita netta pari a 485 mln di dollari dall’utile di 2,1 mld di dollari dello stesso periodo dello scorso anno. Al netto delle poste straordinarie il profitto si è attestato a 532 mln, battendo il consensus di una perdita di 140 mln di dollari. 

Invariato il dividendo a 10 cent ad azione.

“Nonostante il difficile contesto, stiamo guidando verso il nostro obiettivo a breve termine di riequilibrare i flussi di cassa di BP”, ha detto il direttore esecutivo Bob Dudley. “La performance operativa è forte e il nostro lavoro per azzerare i costi ha una notevole slancio e sta dando dei risultati.”

Positivo il titolo sulla piazza di Londra: +2,86%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

British Petroleum, la trimestrale si rivela migliore delle attese