British Airways: dal 2022 biocarburanti per le rotte transatlantiche

(Teleborsa) – British Airways utilizzerà biocarburanti sulle tratte transatlantiche a partire dal prossimo anno. Ad annunciarlo è stata la stessa compagnia aerea che ha spiegato come i nuovi combustibili verranno usati in un primo momento in combinazione con quelli tradizionali.

La compagnia britannica ha anche annunciato di essere pronta a investire in un nuovo stabilimento in Georgia, negli Stati uniti, costruito da LanzaJet dedicato alla produzione di carburante sostenibile per l’aviazione su larga scala. Il combustibile sarà derivato dall’etanolo prodotto soprattutto da scarti agricoli e consentirà secondo British Airways di ridurre del 70% in meno le emissioni rispetto ai carburanti tradizionali.

Inizialmente la quantità di biocarburante prodotta sarà solo una piccola parte del consumo complessivo della compagni di volo e servirà principalmente a sostituire fino al 50% del pieno di un jet per voli dimostrativi. IAG, che detiene il controllo di BA, ha annunciato che intende investire 300 milioni di sterline nel nuovo carburante, come primo passo verso la decarbonizzazione entro il 2050.

Allo studio c’è anche la costruzione di una raffineria sempre con LanzaTech nel Regno Unito e uno stabilimento di trasformazione dei rifiuti in collaborazione con Velocys.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

British Airways: dal 2022 biocarburanti per le rotte transatlantiche