Brillante Piazza Affari, maglia rosa d’Europa

(Teleborsa) – Partono col segno positivo le principali borse europee seguendo ilrally messo a segno dalle piazze asiatiche. Gli investitori continuano a seguire da vicino le vicende italiane: entro oggi il governo Conte dovrà rispondere alla lettera di chiarimenti sulla legge di bilancio ricevuta la scorsa settimana dall’Ue.

Lo sguardo degli addetti ai lavori è rivolto anche all’appuntamento clou della settimana con la Banca centrale europea (BCE). Non attese novità dall’Eurotower sul fronte dei tassi di interesse, mentre si guarda soprattutto alla conferenza stampa post decisione, che tiene come di consueto il governatore Mario Draghi.

Spunti attesi anche dalla stagione delle trimestrali, partita ufficialmente anche in Europa.

Sul mercato Forex, l’Euro / Dollaro USA mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,50%. L’Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1.227,1 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento (+0,82%), raggiunge 69,69 dollari per barile.

In forte calo lo spread, che raggiunge 288 punti base (-24 punti base), con il rendimento del BTP a 10 anni che si posiziona al 3,35%.

Tra i listini europei Francoforte avanza dello 0,82%. Frazionale la salita di Londra, +0,32% e Parigi +0,73%. A Milano, scambia in deciso rialzo il FTSE MIB (+1,63%), che raggiunge i 19.392 punti.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori bancario (+3,43%), automotive (+2,28%) e telecomunicazioni (+2,15%). Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori sanitario (-0,59%) e materie prime (-0,46%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Ferragamo (+5,85%) per contro invece Luxottica scivola dello 0,30%.

Toniche le banche, in particolare UBI (+5,01%) e Banco BPM (+4,96%).

Fiat Chrysler (+4,57%) festeggia la cessione di Magneti Marelli ai giapponesi. Frenano le Ferrari con un -0,59%.

Tra i pochi titoli in calo, c’è Recordati, che cede lo 0,80%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Credem (+3,89%), Banca MPS (+3,46%), Credito Valtellinese (+3,16%) e Banca Ifis (+2,86%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Juventus, che ottiene -0,89%.

Brillante Piazza Affari, maglia rosa d’Europa