Brillano i mercati europei. I dati macro segnalano la ripresa

(Teleborsa) – Tutte positive le principali Borse del Vecchio Continente. I Listini europei sono in aumento grazie ai rialzi di materie prime e petrolio, che beneficiano dell’ottimismo sulla ripresa economica dalla pandemia. I dati definiti dell’indice PMI manifatturiero hanno inoltre confermato l’espansione della produzione dell’area euro, mentre il tasso di inflazione ha raggiunto il 2% per la prima volta dal 2018.

Nessuna variazione significativa per l’Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,223. Lieve aumento per l’oro, che mostra un rialzo dello 0,34%. Giornata di forti guadagni per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in rialzo del 2,05%.

Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota +103 punti base, mostrando un piccolo calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,84%.

Tra gli indici di Eurolandia andamento positivo per Francoforte, che avanza di un discreto +1,41%, ben comprata Londra, che segna un forte rialzo dell’1,26%, e Parigi avanza dello 0,78%.

Segno più per il listino italiano, con il FTSE MIB in aumento dell’1,23%, consolidando la serie di quattro rialzi consecutivi, avviata giovedì scorso; sulla stessa linea, performance positiva per il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata in aumento dell’1,15% rispetto alla chiusura precedente.

Leggermente positivo il FTSE Italia Mid Cap (+0,58%); come pure, in frazionale progresso il FTSE Italia Star (+0,27%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Saipem (+3,83%), Tenaris (+2,49%), ENI (+2,33%) e CNH Industrial (+2,30%).

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Banca Popolare di Sondrio (+2,76%), Webuild (+2,70%), Bff Bank (+2,28%) e Danieli (+2,27%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su MARR, che continua la seduta con -1,18%.

Sotto pressione GVS, con un forte ribasso dell’1,03%.

Giornata fiacca per El.En, che segna un calo dello 0,90%.

Piccola perdita per Ferragamo, che scambia con un -0,67%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brillano i mercati europei. I dati macro segnalano la ripresa