Brilla UBI Banca a dispetto delle vendite sugli altri titoli bancari

(Teleborsa) – Seduta vivace oggi per il gruppo bancario italiano, protagonista di un allungo verso l’alto, con un progresso dell’1,82% nonostante le perdite generalizzate che stanno colpendo l’intero listino italiano e gli altri titoli bancari.

UBI banca ha annunciato che, al termine del periodo di offerta in opzione e prelazione delle 35.409.477 azioni oggetto di recesso, a seguito dell’approvazione della delibera di trasformazione in società per azioni, è stata espressa la volontà di acquistare 58.322 azioni al prezzo unitario di 7,288 euro.

La banca ha fatto sapere che provvederà a offrire in Borsa nella sola giornata del 28 gennaio le 35.351.155 azioni oggetto di recesso rimaste inoptate, sempre al prezzo di 7,288 euro. In caso di mancato integrale collocamento in borsa delle azioni oggetto di recesso, il consiglio di sorveglianza, valuterà se avvalersi della facoltà di limitare il rimborso di tali azioni. 

Lo scenario su base settimanale di UBI rileva un allentamento della curva rispetto alla forza espressa dal FTSE MIB. Tale ripiegamento potrebbe rendere il titolo oggetto di vendite da parte degli operatori.

Quadro tecnico in evidente deterioramento con supporti a controllo stimati in area 4,341 Euro. Al rialzo, invece, un livello polarizzante maggiori flussi in uscita è visto a quota 4,539. Il peggioramento della banca nata dalla fusione di Banche Popolari Unite e Banca Lombarda è evidenziato dall’incrocio al ribasso della media mobile a 5 giorni con la media mobile a 34 giorni. A brevissimo sono concrete le possibilità di nuove discese per target a 4,213.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brilla UBI Banca a dispetto delle vendite sugli altri titoli bancari