Brexit, UE: Londra dovrà nominare Commissario

(Teleborsa) – Il Regno Unito dovrà nominare un Commissario europeo se dopo il 31 ottobre continuerà a far parte dell’Unione Europea. Lo ha detto la Presidente eletta della Commissione, Ursula Von der Leyen. Il mandato di Jean-Claude Juncker a capo dell’esecutivo Ue si conclude il 31 ottobre, termine oltre il quale Ursula Von der Leyen dovrebbe succedergli, anche se il passaggio di consegne potrebbe slittare di un mese se i commissari francese, ungherese e romano non saranno confermati dal Parlamento europeo.

In linea con la normativa europea, infatti, ogni Paese membro UE deve designare un commissario, ma il Regno Unito aveva ottenuto una dispensa dall’obbligo per la prossima Commissione nella prospettiva di una Brexit il 31 ottobre.

Nella gioranta di oggi, lunedì 28 ottobre, infatti, l’Unione Europea ha formalmente accettato la richiesta del rinvio per la Brexit, rimandando la data ultima al 31 gennaio 2020. Ad annunciarlo il Presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk.

“I 27 hanno deciso di accettare la richiesta del Regno Unito di una ‘flextension‘ fino al 31 gennaio 2020. La decisone sarà formalizzata attraverso una procedura scritta”, si legge nel tweet ufficiale.

(Foto: © Ineta Alvarado/123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit, UE: Londra dovrà nominare Commissario