Brexit, Roubini si aggiunge alla lista dei contrari: trascinerebbe la Gran Bretgna in recessione

(Teleborsa) – La Brexit causerebbe danni significativi all’economia del Regno Unito, all’occupazione e al benessere dei cittadini britannici. E’ l’allarme lanciato dall’economista americano Nouriel Roubini che si aggiunge alla lista di chi è convinto che un’uscita della Gran Bretagna comporterebbe rischi e pericoli.

Dal suo account Twitter, Roubini ha detto che l’uscita dall’UE “potrebbe mettere il freno all’economia britannica e farla finire in recessione, dal momento che lo choc provocato alle aziende e alla fiducia dei consumatori potrebbe essere grave”.

Non è inoltre escluso “un drastico calo della sterlina”.

In un Paese già messo sotto pressione da un alto deficit fiscale e delle partite correnti, “il Regno Unito starebbe molto meglio all’interno dell’Unione europea” ha concluso l’economista.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit, Roubini si aggiunge alla lista dei contrari: trascinerebbe la ...