Brexit, Premier may in cerca di soluzione. L’Ue si prepara allo scenario No deal

(Teleborsa) – Mentre la Premier britannica Theresa May cerca convulsamente una soluzione per la Brexit, l’Europa sta a guardare e si prepara al peggio. L’ipotesi più probabile al momento sembrerebbe quella di un’uscita senza accordo, anche se resta aperta la possibilità di uno slittamento più lungo.

L’ultimo jolly della May – E’ in calendario per oggi, 2 aprile 2019, un Consiglio dei Ministri convocato dalla May per trovare una posizione comune ed uscire dallo stallo. Una situazione non facile dal momento che la Brexit ha diviso il partito conservatore, ma la Premier sembra quanto mai intenzionata a giocarsi l’opzione del quarto voto e far approvare all’ultimo miglio l’accordo siglato con l’Ue (la scadenza è prevista per il 12 aprile ma di fatto dovrà comunicare già al consiglio europeo del 10 aprile cosa intende fare).

Il no del Parlamento britannico e l’ipotesi No Deal – Il parlamento britannico ieri ha detto no a tutti i piani alternativi ammessi dallo speaker della Camera dei Comuni John Pescow. Una bocciatura che ha di fatto riproposto lo scenario del “No Deal” (uscita senza accordo), che era considerato il peggiore in assoluto.

L’Ue si prepara al peggio – All’ipotesi di divorzio senza accordo si prepara l’Unione Europea, mentre il capo negoziatore europeo Michel Barnier ribadisce che l’accordo di divorzio siglato dalla May resta l’unico possibile e che, in mancanza di approvazione, vi sono solo due alternative: No Deal o proroga più lunga.
L’ipotesi di divorzio senza accordo (o Hard) preoccupa il Presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani, che quantifica in un 10% di PIL l’impatto economico devastante sull’economia britannica, mentre il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis lancia un allarme sulla liquidità e sulla stabilità finanziaria. In contrasto con le divisioni che stanno sconvolgendo il Regno Unito, il Presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker lancia un appello per l’unità degli Stati membri che si preparano allo scenario più disastroso convinti che “l’unione fa la forza”)

Anche l’Italia sconta già il No Deal – “Ci stiamo preparando alla non auspicata prospettiva no deal”, ha affermato il Premier Giuseppe Conte, ricordando che il governo ha “approvato uno specifico decreto legge in materia”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit, Premier may in cerca di soluzione. L’Ue si prepara allo ...