Brexit, ok di Bruxelles ai negoziati sulle norme transitorie

(Teleborsa) – La Brexit fa un altro passo avanti. Il Consiglio “Affari generali” ha autorizzato l’avvio dei negoziati sulle eventuali disposizioni transitorie da applicare dopo il “recesso ordinato del Regno Unito dall’Unione europea”.

Le direttive di negoziato, si legge in una nota della Commissione Europea, contengono precisazioni sulle eventuali modalità transitorie. In particolare, “non saranno ammissibili scelte di comodo”. Il Regno Unito continuerà a partecipare all’unione doganale e al mercato unico (con tutte e quattro le libertà) e l’acquis dell’UE continuerà ad applicarsi integralmente nei suoi confronti e al suo interno esattamente come se fosse ancora uno Stato membro. Di conseguenza, il Regno Unito dovrà restare vincolato agli obblighi derivanti dagli accordi conclusi con i paesi terzi. Qualsiasi modifica dell’acquis decisa nel periodo di transizione dovrà applicarsi automaticamente al Regno Unito.

Inoltre si applicheranno tutti gli esistenti strumenti e strutture dell’Unione in materia di regolamentazione, bilancio, vigilanza, attività giudiziaria ed esecuzione, ivi compresa la competenza della Corte di giustizia dell’Unione europea.

Dal 30 marzo 2019 il Regno Unito sarà un paese terzo. Come tale non sarà quindi più rappresentato nelle istituzioni, organi e organismi dell’Unione.

Il periodo di transizione dovrà essere definito chiaramente e limitato precisamente nel tempo, e dovrà concludersi non oltre il 31 dicembre 2020. Le disposizioni dell’accordo di recesso relative ai diritti dei cittadini dovranno quindi applicarsi dalla data in cui termina il periodo di transizione.

A tempo debito la Commissione pubblicherà una bozza di testo giuridico dell’accordo di recesso, comprensivo delle disposizioni transitorie. Spetterà poi al Consiglio previa approvazione del Parlamento europeo e al Regno Unito, conformemente alle proprie norme costituzionali, concludere l’effettivo accordo a norma dell’articolo 50.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit, ok di Bruxelles ai negoziati sulle norme transitorie