Brexit, No Deal scalpita: si spera nel miracolo di Natale

(Teleborsa) – Qualche tenue spiraglio di luce si intravede ma il match non è ancora chiuso e, intanto, il negoziato per scongiurare in extremis il No Deal prosegue a oltranza. La telefonata da mezzogiorno di fuoco di ieri tra la Presidente della Commissione UE Ursula von der Leyen e il Premier britannico Boris Johnson non ha staccato la spina al negoziato sulle relazioni future post-Brexit.

Anzi, nel comunicato, le parti hanno parlato di una telefonata “utile” e “costruttiva“, lasciando intendere che è stata individuata una nuova traiettoria e che le cose hanno iniziato a muoversi.

E quanti, specie le categorie economiche – avevano temuto uno showdown dalle catastrofiche conseguenze, hanno tirato un sospiro di sollievo, tornando a sperare in un miracolo di Natale in extremis.

“Pensiamo sia responsabile fare un miglio in più”, hanno spiegato von der Leyen e Johnson in una dichiarazione congiunta, letta dalla presidente dell’Esecutivo comunitario. “Perciò – ha indicato la leader Ue – abbiamo dato mandato ai nostri negoziatori di andare avanti e vedere se si possa raggiungere un’intesa”.

Oggi, di buon ora, Michel Barnier sarà con i 27 ambasciatori riuniti in Coreper, per aggiornare sulle ultime novità, in un’atmosfera che sembra vedere allontanare qualche nuvola nera rispetto ai giorni scorsi. Anche se, ha precisato il premier Tory a margine di una riunione del consiglio dei ministri per gli ultimi aggiornamenti sull’asse Londra-Bruxelles, Ue ed Regno sono ancora “molto lontani” sui nodi cruciali residui, ed un no deal resta al momento l’epilogo più probabile”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit, No Deal scalpita: si spera nel miracolo di Natale