Brexit, May sempre più sola: si dimette la ministra Leadsom

(Teleborsa) – Theresa May sotto assedio e sempre più sola nel giorno in cui Londra va a votare alle elezioni europee in quello che appare uno strano paradosso del destino in chiave Brexit.

Il Regno Unito è infatti chiamato oggi alle urne per il rinnovo del Parlamento Europeo nel giorno dopo l’ennesimo caos alla Camera dei Comuni che si è chiuso con le dimissioni della ministra dei Rapporti con il parlamento, Andrea Leadsom, perché, dopo l’ennesimo no ricevuto dalla premier da parte del Parlamento, non crede più che “il nostro approccio farà attuare il risultato del referendum”.

Così la Gran Bretagna si trova a votare un Parlamento che dovrebbe e – in molti casi – vorrebbe abbandonare al più presto, con Nigel Farage in teste a tutte le proiezioni: il “padre” della Brexit dunque, potrebbe essere rieletto in quell’Aula che ha sempre voluto lasciare.

Il tutto mentre al 10 di Downing street si consume l’ennesimo psicodramma, con May “aggrappata al potere”, secondo il Guardian, ma ormai “arrivata alla fine”, come recita la prima pagina del Daily Mail.

Quasi tutti i tabloid inglesi hanno scelto come apertura la foto della premier in auto con gli occhi che sembrano gonfi di pianto: per tutta la stampa inglese è quasi certo che May si dimetterà a breve, forse già domani.

(Foto: © Ineta Alvarado/123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit, May sempre più sola: si dimette la ministra Leadsom