Brexit, May rimette in ordine il puzzle di Downing Street

(Teleborsa) – Il premier britannico Theresa May tira dritto sulla Brexit nonostante alcuni membri del governo, tra ministri e sottosegretari, si siano dimessi in segno di disaccordo sulla bozza di intesa tra Regno Unito e Unione Europea. In meno ventiquattro ore, il suo governo ha perso pezzi importanti, ma è con la stessa rapidità che il primo ministro inglese ha ricomposto il puzzle di Downing Street, procedendo alla nomina di nuovi ministri.

“Il mio approccio è stato quello di difendere l’interesse nazionale, mi spiace che i colleghi abbiamo scelto di lasciare il governo e li ringrazio per il servizio svolto fino ad oggi”. May difende il suo operativo e spiega di “capire le ragioni di chi si è dimesso”, ma afferma di “voler tirare dritto”. “L’accordo – secondo May – proteggerà la sicurezza e i posti di lavoro” convinta che il percorso creato “sia quello giusto”. “Credo con ogni fibra” del mio essere che l’intesa sulla Brexit raggiunta con Bruxelles sia “quella giusta”. E, rivendica di aver negoziato “nell’interesse nazionale, non in un interesse di parte e sicuramente non nell’interesse delle mie ambizioni politiche”.

Il nuovo ministro per la Brexit è Stephen Barclay, 46 anni, sottosegretario alla Salute che nel referendum del 2016 ha votato a favore dell’uscita dall’Unione europea. Barclay sostituisce il dimissionario Dominic Raab.

Più importante forse è il ritorno al governo di Amber Rudd in qualità di ministra per il Lavoro e le Pensioni, allontanata per lo scandalo Windrush e poi riabilitata.

L’inquilina del numero 10 di Downing Street rafforza la trincea nella quale si è barricata cercando di esorcizzare lo spettro di una sfida alla sua leadership. Continuano, infatti, ad arrivare dal alcuni membri del partito conservatore lettere che chiedono la sfiducia nella May e che potrebbero far scattare la procedura per un voto sulla premiership. Ma è il voto parlamentare che dovrà approvare il compromesso alla Brexit lo scoglio più difficile da superare per Theresa May.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit, May rimette in ordine il puzzle di Downing Street