Brexit, May: “negoziati in fase cruciale, serve più tempo”

(Teleborsa) – “I negoziati sono ad una fase cruciale, bisogna mantenere i nervi saldi”, afferma il Primo Ministro britannico difronte alla Camera dei Comuni inglese nell’incontro programmato per aggiornare il Parlamento di Westminster sugli ultimi risvolti a seguito degli incontri a Bruxelles e a Dublino, in vista dell’imminente divorzio dall’Unione Europea.

La May esorta il Parlamento a concederle più tempo per arrivare ad un accordo con l’Ue sulla tanto faticosa Brexit, promettendo però che se l’intesa non sarà raggiunta antro il 26 febbraio, quel giorno farà una dichiarazione che verrà dibattuta con i parlamentari la mattina seguente.

Non si è fatto attendere il commento del leader laburista Jeremy Corbyn che, di risposta alla dichiarazione pronunciata dal Primo Ministro, ha accusato la Premier di far passare il tempo in maniera strategica cosicché, una volta vicini alla deadline imposta, i parlamentari siano costretti ad accettare l’accordo proposto dall’esecutivo. “La Gran Bretagna sta attraversando la più grave crisi di questa generazione ma il Governo continua a guadagnare tempo e oggi si presenta con nuove scuse e rinvii”, ha detto Corbyn alla Camera subito dopo l’intervento della May, screditandone la richiesta.

Brexit, May: “negoziati in fase cruciale, serve più tempo&...