Brexit, il giorno della verità

(Teleborsa) – Sulla Brexit siamo finalmente al “redde rationem”. Il governo britannico esaminerà oggi la bozza d’accordo dei negoziati di divorzio dall’Ue.

La premier Theresa May ha convocato una riunione straordinaria per la “resa dei conti” su una bozza di intesa, concordata solo a livello tecnico. A renderlo noto ieri sera è stata la Bbc, confermando la notizia della tv pubblica irlandese Rte, sul testo concordato a livello tecnico delle ultime ore anche sull’ultimo nodo che di fatto bloccava la trattativa, quella del mantenimento del confine aperto fra Irlanda del Nord e Repubblica d’Irlanda.

Non ci sono ancora dettagli, ma a quanto si è appreso, si sarebbe trovato un accordo provvisorio sulla questione irlandese, che prevederebbe un backstop temporaneo, e cioè un regime per l’Irlanda del Nord simile all’Ue per un periodo limitato di tempo in attesa di trovare una soluzione definitiva nel periodo di transizione (marzo 2019-dicembre 2020).

Subito dopo anche Downing Street ha confermato l’esistenza della bozza, precisando anche che il testo sarà vagliato oggi, 14 Novembre, per poi essere approvato in una riunione del governo britannico convocata per le 14, ora di Londra.

Brexit, il giorno della verità