Brexit, il Consiglio europeo ha detto sì. Via alla fase due del divorzio

(Teleborsa) – Nulla osta del Consiglio europeo alla cosiddetta “fase due” della Brexit.

I Capi di Stato e di Governo dei 27 Paesi dell’Unione Europea, riunitisi oggi, hanno infatti convenuto sul fatto che sono stati compiuti “progressi sufficienti” sui tre punti chiave del divorzio tra la Gran Bretagna e l’UE: diritti dei cittadini, confini con l’Irlanda e oneri finanziari (quest’ultima è la cosiddetta “Brexi bill”).

Pertanto ora le controparti potranno passare alla seconda fase delle trattative, quelle che riguardano i nuovi rapporti, soprattutto commerciali, tra Londra e Bruxelles.

Il via libera odierno era praticamente scontato: venerdì scorso la  Commissione europea aveva raccomandato al Consiglio UE “di constatare che sono stati compiuti progressi sufficienti nella prima fase dei negoziati condotti con il Regno Unito a norma dell’articolo 50”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit, il Consiglio europeo ha detto sì. Via alla fase due del divor...