Brexit, Hunt: “Un no deal sarebbe un suicidio politico”

(Teleborsa) – La Brexit senza un accordo con l’Unione Europea sarebbe un “suicidio politico”. Così il ministro degli Esteri britannico, fra i candidati alla poltrona della premier dimissionaria Theresa May, Jeremy Hunt, ha definito la possibilità che il Regno Unito lasci l’Unione con un “no deal”.

L’opzione sta prendendo piede all’interno del partito conservatore, dove il fallimento del piano di Theresa May ha dato la spinta all’ala più intransigente dei Brexiters.

Intervistato dal programma Today della Bbc Radio 4, Hunt ha sottolineato che una mossa del genere porterebbe il Paese alle elezioni e in quel caso il Labour potrebbe salire al potere.

Secondo Hunt “l’unica soluzione” per realizzare la Brexit sarebbe quella di cambiare l’accordo negoziato da May con l’UE, che è stato bocciato per ben tre volte dal Parlamento. In un articolo pubblicato sul Daily Telegraph, Hunt ha poi messo in guardia che i conservatori verrebbero “annientati” e “rischierebbero l”estinzione” nel caso si tenessero elezioni prima della Brexit.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit, Hunt: “Un no deal sarebbe un suicidio politico”