Brexit, Gove: “Cambiamenti sostanziali per viaggi in UE”

(Teleborsa) – In coincidenza con la fine del periodo di transizione per la Brexit a partire dall’inizio del nuovo anno saranno introdotti cambiamenti “sostanziali” nei viaggi fra Regno Unito e Ue. È quanto ha annunciato il ministro dell’Ufficio di Gabinetto britannico Michael Gove sottolineando che saranno possibili “intoppi” per via di “cambiamenti pratici e procedurali”.

Gove ha invitato coloro che intendono spostarsi tra il Regno Unito e l’Ue ad attrezzarsi di conseguenza, – sia che si viaggi per lavoro che per altre ragioni – assicurandosi di avere assicurazioni complete sui viaggi e verificando lo status del roaming telefonico con i provider.

Oggi, intanto, gli ambasciatori dei 27 Stati Ue hanno dato il via libera all’accordo commerciale raggiunto il 24 dicembre scorso da Bruxelles e Londra sulle loro relazioni future dopo la Brexit. “Via libera all’accordo: gli ambasciatori Ue – ha annunciato Sebastian Fischer, portavoce della presidenza tedesca di turno – hanno approvato all’unanimità l’applicazione provvisoria dell’accordo commerciale e di cooperazione tra Ue e Regno Unito a partire dal 1 gennaio 2021. La prossima tappa: l’adozione finale mediante procedura scritta. Scadenza: domani, alle 15″.

L’ok all’adozione temporanea dell’accordo è arrivato anche dalla Conferenza dei presidenti del Parlamento europeo.
I presidenti dei gruppi politici e il presidente dell’Assemblea David Sassoli hanno discusso oggi in videoconferenza con la presidente della Commissione Ursula von der Leyen e il capo negoziatore dell’Ue Michel Barnier l’accordo raggiunto il 24 dicembre sulle future relazioni post Brexit con il Regno Unito, accettando, come un’eccezione unica, l’applicazione provvisoria dell’accordo a partire dal prossimo primo gennaio, in attesa della ratifica. “Per spirito di unità e date le circostanze particolari e uniche, la conferenza dei presidenti del Parlamento Ue accetta l’applicazione provvisoria dell’accordo con il Regno Unito per mitigare i disagi per cittadini e imprese e prevenire il caos di uno scenario no-deal” affermano gli eurodeputati in una nota. I presidenti dei gruppi politici hanno anche deciso di esaminare, assieme al Consiglio e alla Commissione, “una proposta per estendere il periodo di applicazione temporanea, consentendo la ratifica parlamentare durante la plenaria di marzo”.

(Foto: Neil Hall / Ansa)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit, Gove: “Cambiamenti sostanziali per viaggi in UE”