Brexit, fiducia confermata alla Premier britannica Theresa May

(Teleborsa) – E fiducia fu. La Premier britannica Theresa May ha superato il test della mozione di sfiducia venendo riconfermata leader dei Tory con 200 voti a favore su un totale di 317. I voti a favore Anzi sono uno in più rispetto a quelli che conquistò nel 2016 quando subentro alla guida del partito a David Cameron in seguito alla vittoria della Brexit.

La May dunque vince la sfida sulla mozione di sfiducia avanzata da Graham Brady, presidente del Comitato 1922, in possesso di 48 lettere di dissidenti pari al quorum del 15% del gruppo parlamentare.

Sulla Premier britannica però incombono ancora molte nubi: i contrasti con i brexiter più convinti, la questione mai risolta del backstop dell’Irlanda, un nuovo round di trattative con l’UE e, soprattutto, lo spauracchio di uno scenario “no deal” per l’uscita della Gran Bretagna dall’ Unione a 27.

Tutto sarà rinviato probabilmente a dopo Natale è più probabilmente al mese di gennaio, quando l’avvicinarsi della scadenza di fine marzo per negoziare la Brexit, molto probabilmente, convincerà i più convinti rigoristi del suo partito ad accettare qualche compromesso.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit, fiducia confermata alla Premier britannica Theresa May