Brexit, Barnier: “Uk dovrà affrontare le conseguenze di un no deal”

(Teleborsa) – Se la Gran Bretagna vuole lasciare l’Unione Europea senza un accordo dovrà affrontare le conseguenze di questa scelta. A dirlo è il capo negoziatore sulla Brexit per l’UE, Michel Barnier, intervistato da BBC Panorama.

L’accordo negoziato da Theresa May (rigettato tre volte dal Parlamento inglese ndr) era il solo modo per lasciare l’UE in maniera ordinata“, ha ricordato Barnier in quella che è la prima intervista concessa a una tv inglese realizzata a maggio e quindi prima della corsa alla leadership dei tories.

Il capo negoziatore UE ha poi ribadito che “mai” May e i suoi ministri avevano paventato un “no deal”, come invece fa ora apertamente Stephen Barclay, Ministro per la Brexit del governo uscente, anche se poi, pubblicamente, la ex premier aveva insistito sul fatto che un no deal era meglio di un “bad deal”, un cattivo accordo.

Alla domanda su cosa succederebbe se il Regno Unito “strappasse semplicemente la membership card dell’UE”, Barnier è stato secco e chiaro: “Londra dovrebbe affrontarne le conseguenze“.

La tv inglese ha poi chiesto se davvero la Gran Bretagna abbia mai realmente minacciato di andarsene senza alcun accordo. “Penso che la controparte britannica, che è ben informata e competente e conosca il modo in cui lavoriamo nell’Unione Europea, abbia saputo fin dall’inizio che non siamo mai stati impressionati da una tale minaccia“, la sua risposta.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit, Barnier: “Uk dovrà affrontare le conseguenze di un no&n...