Brexit: attesa per il verdetto sullo stop del Parlamento

(Teleborsa) – Si è chiusa la discussione alla Corte Suprema britannica sullo stop al Parlamento voluto dal governo di Boris Johnson fino al 14 ottobre, a 2 settimane dal termine del 31 ottobre per l’addio all’UE.

Ormai è solo questione di giorni: la presidente della Corte, lady Brenda Hale, ha chiarito che il procedimento sulla legittimità dell’atto del governo avrà “una sentenza scritta completa i primi giorni della prossima settimana” e non “una decisione preliminare, con motivi a seguire” proprio per la delicatezza del caso. Il verdetto, conclude lady Hale arriverà “quanto prima umanamente possibile”.

Nel frattempo il governo inglese ha già fatto sapere che, se anche dovesse perdere la causa davanti alla Corte, potrebbe tentare altre strade per bloccare il Parlamento fino al 14 ottobre, insistendo sulla necessità di più tempo per organizzare la sicurezza in vista del discorso della Regina.

Le opposizioni, fuori e dentro il Parlamento, continuano a sostenere che questa sia una scusa usata da Johnson che addurrebbe “motivi di sicurezza” per bloccare i lavori a Westminster e costringere così il Paese a uscire dall’Unione Europea il 31 ottobre anche senza un accordo.

(Foto: © Ineta Alvarado/123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brexit: attesa per il verdetto sullo stop del Parlamento