Brembo, risultati solidi nel semestre e superiori ai livelli pre-Covid

(Teleborsa) – Trimestre solido per Brembo, che chiude i primi sei mesi dell’anno con un fatturato di 1.360,8 milioni di euro, in aumento del 43,1% rispetto allo scorso anno. L’EBITDA si è attestato a 270,2 milioni (19,9% dei ricavi) e l’EBIT a 165,8 milioni (12,2% dei ricavi), risultando rispettivamente il doppio ed il quadruplo dei livelli del 2020.

A livello geografico, le vendite crescono in Italia del 51,6%, in Germania del 40,7%, in Francia del 17,1% e nel Regno Unito del 51,1% (+50,9% a cambi costanti). L’India cresce del 74,4% (+88,6% a cambi costanti), la Cina del 44,6% (+46,0% a cambi costanti) e
il Giappone del 29,9% (+31,0% a cambi costanti). Il mercato nordamericano (Stati Uniti, Messico e Canada) è in crescita del 43,0% (+54,5% a cambi costanti), mentre quello sudamericano (Brasile e Argentina) cresce del 49,1% (+76,1% a cambi costanti).

Il Presidente di Brembo, Alberto Bombassei, ha sottolineato che questi risultati “consolidano il trend positivo iniziato nell’ultimo trimestre dello scorso anno”. “I primi sei mesi – sottolinea – certificano non solo la forte e immediata ripartenza di Brembo rispetto a un 2020 difficile, ma riportano l’azienda su un percorso di crescita grazie a ricavi ed utili superiori anche allo stesso periodo del 2019. Tutti i segmenti di business e le aree geografiche in cui operiamo crescono a doppia cifra rispetto al primo semestre 2020”.

Investimenti netti del semestre pari a 99,9 milioni. Indebitamento finanziario netto pari a 496,9 milioni (290,2 milioni ante applicazione IFRS 16) in riduzione di 100,6 milioni rispetto al 30 giugno 2020.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Brembo, risultati solidi nel semestre e superiori ai livelli pre-Covid