BPER, Vandelli frena su fusioni e anticipa piano per fine 2021

(Teleborsa) – BPER esclude l’ipotesi di integrazione con Banco BPM rispolverata da Carlo Cimbri, Ad di Unipol, prima azionista del gruppo bancario. Lo ha chiarito l’Amministratore delegato della banca, Alessandro Vandelli, ribadendo che la priorità è l’integrazione delle filiali UBIIntesa, “che richiederà 3-6 mesi per essere completata”.

“Appare difficile e complesso, per non dire impossibile, valutare altre” operazioni, ha chiarito il manager, indicando la fine del 2021 quale data di riferimento per il nuovo piano industriale, che sarà “stand alone” e concentrato sullo sviluppo in aree “strategiche” come la Lombardia.

Vandelli ha definito “positivi” i rapporti con gli azionisti e con Unipol, che “è un punto di forza” e “dà al management stimoli importanti per la crescita”, mentre la presenza di investitori internazionali stabili è “testimonianza” di fiducia nel gruppo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BPER, Vandelli frena su fusioni e anticipa piano per fine 2021