BPER, tonfo in Borsa nel giorno dell’aumento di capitale

(Teleborsa) – Giornata drammatica per BPER, che scivola in Borsa del 7,06%, nel giorno dell’avvio dell’aumento di capitale da 802 milioni di euro, necessario a rilevare le filiali Intesa-UBI. Aumento che viene reaizzato ad un prezzo di 0,90 euro con uno sconto del 30% sul prezzo teorico ex diritto Terp).

Il titolo è stato anche sospeso per eccesso di ribasso questa mattina, scontando anche le parole dell’Ad Alessandro Vandelli, che ha nuovamente escluso possibili aggregazioni.

Lo scenario tecnico visto ad una settimana del titolo rispetto all’indice FTSE MIB, evidenzia un rallentamento del trend dell’istituto di credito emiliano rispetto al principale indice della Borsa di Milano, e ciò rende il titolo potenziale obiettivo di vendita da parte degli investitori.

Analizzando lo scenario di BPER si evidenzia un ampliamento della fase ribassista al test del supporto 1,119 Euro. Prima resistenza a 1,297. Le attese sono per un prolungamento della linea negativa verso nuovi minimi a 1,045.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BPER, tonfo in Borsa nel giorno dell’aumento di capitale