BPER rimbalza nel secondo giorno dell’aumento di capitale

(Teleborsa) – Seduta vivace oggi per BPER, protagonista di un allungo verso l’alto, con un progresso dell’1,85%, nel secondo giorno dell’aumento di capitale da 802 milioni di euro, necessario a rilevare le filiali Intesa-UBI. L’aumento viene realizzato ad un prezzo di 0,90 euro con uno sconto del 30% sul prezzo teorico ex diritto Terp).

Il titolo rimbalza al tonfo della vigilia innescato anche dalle parole dell’AD Alessandro Vandelli, che ha nuovamente escluso possibili aggregazioni. I diritti, tuttavia, continuano a perdere quota (-4,44%).

Lo scenario su base settimanale dell’istituto di credito emiliano rileva un allentamento della curva rispetto alla forza espressa dal FTSE MIB. Tale ripiegamento potrebbe rendere il titolo oggetto di vendite da parte degli operatori.

Lo scenario tecnico di BPER mostra un ampliamento della trendline discendente al test del supporto 1,195 Euro con area di resistenza individuata a quota 1,23. La figura ribassista suggerisce la probabilità di testare nuovi bottom identificabili in area 1,18.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BPER rimbalza nel secondo giorno dell’aumento di capitale