BPER, cala l’utile del primo trimestre, titolo va giù

(Teleborsa) – Scambi al ribasso per l’istituto di credito romagnolo, che presenta una flessione dell’1,76% all’indomani della presentazione dei conti societari.

Il primo trimestre si è chiuso per Banca Popolare Emilia Romagna con un utile netto pari a 40,1 milioni “se si esclude il
contributo stimato per il 2016 al Fondo di risoluzione unico europeo non presente nel 2015, a fronte di un dato
contabile di 31 milioni di euro”.  Al 31 marzo 2015 l’utile era pari a 45,2 milioni di euro (-31,5%). 

Stabile al 14% l’incidenza dei crediti deteriorati netti sul totale dei crediti, rispetto alla fine del 2015 e, in riduzione di circa 50 bps anno su anno; coverage ratio in ulteriore rafforzamento al 44,6% (44,2% a fine 2015)

Solida posizione patrimoniale con un CET1 ratio pro-forma Fully Phased pari all’11,48% (11,55% Phased in) senza considerare gli effetti della validazione dei modelli interni e ampiamente superiore al requisito minimo richiesto (SREP al 9,25%)

Lo scenario tecnico di BPER mostra un ampliamento della trendline discendente al test del supporto 4,187 Euro con area di resistenza individuata a quota 4,323. La figura ribassista suggerisce la probabilità di testare nuovi bottom identificabili in area 4,139.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BPER, cala l’utile del primo trimestre, titolo va giù